04/04/2017 - Lugo, la città delle scoperte

 

E’ la mia città, quella che conosco più da tutto il mondo… ma ancora Lugo è per me la città delle scoperte. Una città nella quale non mi stancherò mai di camminare, osservare e ricercare.

 

Castrillón de Adai

Castrillón de Adai, una misteriosa struttura alla periferia di Lugo (Foto: Guido Álvarez Parga)

 

Non sono uno storico, ma ho sentito dire che la prima prova della presenza umana in Galizia risale 300.000 anni nel tempo … sarà qualcosa di simile per Lugo? In ogni caso, sappiamo dai castri e altre prove che almeno qualche migliaio di anni fa, la gente come noi già viveva qui … e non è qualcosa di impressionante da immaginare? Beh, oltre che abbiamo “i romani” e la fondazione della città … più di due millenni fa! Più di duemila anni fa (25 aC), Lugo era una città… la prima città non solo della Galizia, ma di tutto il nord-ovest iberico: Braga e Astorga sono state fondate 10 anni più tardi.

 

Monumento a los fundadores

Monumento ai fondatori di Lugo: Augusto e Paulo Fabio Máximo (Foto: Guido Álvarez Parga)

 

Lungo i secoli della storia camminiamo -a volte senza rendersene conto it- tutti i giorni …

Ho trascorso qualche tempo a fare visite guidate e mostrando Lugo… e posso dire che i volti, le emozioni e lo stupore dei visitatori … è formidabile. Per chi è interessato alla storia e le storie di chi ci ha preceduto in questo mondo… la città murata è un gioiello per immaginare e volare.

 

Regueiro das Hortas, Vía Romana XIX, Camino Primitivo a Santiago

Regueiro das Hortas, Via Romana XIX, Cammino Primitivo a Santiago (Foto: Guido Álvarez Parga)

 

Lugo ha scoperto le sue meraviglie così di recente, quindi è anche facile da sorprendere la gente del posto. Cosa dirano alcuni se parlo del Regueiro das Hortas? Mi diranno che non sono mai andati lì … e io li dirò: si tratta di una strada con più di duemila anni di storia! Ed è in un quartiere senza orologio! A 200 metri di distanza dal Duomo! Wow … Quando andiamo lì? E troveranno quello che potete vedere in quella foto sopra.. un percorso misterioso e magico attraverso il quale un certo uomo di nome San Froilán (il santo patrono della città) ha camminato circa 1200 anni fa a scendere dalla muraglia romana al fiume Miño…

 

Templo de Santalla de Bóveda

Tempio romano di Santalla de Bóveda (Foto: Guido Álvarez Parga)

 

E i galiziani da altre parti della Galizia … cosa diranno se loro dico che alla periferia di Lugo si trova un santuario romano con caratteristiche uniche in tutto il territorio che comprendeva il vecchio impero? Cosa succede se gli dico che statisticamente quasi tanti irlandesi e tedeschi come gli spagnoli lo visitano?

 

Templo mitraico en el centro de Lugo

Tempio di Mitra nel centro di Lugo (Foto: Guido Álvarez Parga)

 

E se dico a qualsiasi terrestre che a Lugo possiamo trovare il tempio mitraico più occidentale dell’Impero romano?

Beh … queste sono solo alcune delle “sorprese” di Lugo … presto vi racconteremo di più, per incoraggiarvi a venire a scoprire con la Galicia Infinita : )

 

Muralla Romana de Lugo

Muraglia romana di Lugo, del 3 ° secolo (Foto: Guido Álvarez Parga)

 

Non dimenticate che Lugo ha anche l’unica muraglia romana completa di tutto il mondo, eh? E una cattedrale dal 12 ° secolo, e un ponte del I secolo, e tre siti patrimonio mondiale UNESCO (Muraglia, Cattedrale, Cammino Primitivo)… e che è l’unica capitale iberica trovata all’interno di una Riserva della Biosfera …! E’ stato solo per dirvi alcune cose che forse non sapevate di Lugo:) alcuni dei “segreti” della città delle scoperte…

 

Guido Álvarez Parga (Lugo, 1985)

Guida Ufficiale della Galizia, agente di viaggio in Galicia Infinita e collaboratore del giornale Galicia Confidencial

www.guidoalvarezparga.com